Sottovoce. Marilù Murra

Ho lodato parole prigioniere 

mi son nutrita di mere atmosfere, 

non sento più fallaci brividi 

abbraccio, solo, sentimenti timidi. 

Arranco luminosi percorsi 

mentre prendo la vita a morsi, 

crescono presagi, 

inerme, 

abbandono i contrastanti disagi. 

Giro la clessidra, 

desideri si annidano nel silenzio, 

mi lacero tra colori indecisi

mentre licenzio maliziosi visi. 

Lenisco oziose novità, 

al cospetto di un cuore puro 

attendo il tempo venturo, 

non mi spaventa l’ incerto domani, 

nei tempi lontani 

si affannano apparenze scomposte. 

Sussurro soavemente, 

sono andate! “circostanze”, 

con un gemito,sottovoce,

inetta,

 immagino  albe e conclusioni

in attesa di nuovi doni. 

03/04/2023

(Sottovoce si guarda lontano, si immaginano  albe e conclusioni, si confonde la quotidianità, si abbandonano apparenze scomposte,si attendono nuovi doni). 

PH dal web

https://amzn.to/4336SkQ

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...